R²S Magazine » Blog Archive » The Raven
set 1

Nome gioco:The Raven
Autore: Bloodrain
Tool: Rpg Maker XP
Anno d’uscita: 2008

RPG Maker. A discapito del nome, con questo programma molti makeratori sono usciti fuori dal canonico “RPG stile Final Fantasy”, creando progetti alquanto strani che sfidano soltanto i limiti della fantasia umana. E dopo giochi d’azione, platform, avventure grafiche, giochi di sport e novelle interattive eccoci qui ad ammirare qualcosa di assolutamente nuovo: un Film in Rpg Maker.
Più che Film possiamo chiamarlo Cortometraggio, ma è davvero sorprendente l’atmosfera che l’autore, Bloodrain, è riuscito a creare…

1

La Trama
La storia non è inventata ma ripresa da una celebre poesia ottocentesca di Edgar Allan Poe che porta quindi lo stesso nome del progetto, Il Corvo. Effettivamente, il progetto può essere visto come una riproposizione con immagini e sottofondo sonoro della poesia, il che ci consente di apprezzarla ancora di più.
Il tema principale altri non è che quello della Morte, per la precisione della morte di una fanciulla, Lenore, per la quale il narratore, di cui non viene specificato il nome, soffre amaramente.
La sua consolazione sono i Libri, ma mentre cerca strenuamente di dimenticare la morte della sua amata sente dei colpi, prima alla porta, poi alla finestra. E abussare altri non è che un Corvo, che si instaura sui battenti della porta della sua stanza senza volersene andare…
Il gioco ha una durata esigua, circa 15 minuti, 15 minuti da gustarsi per intero creando una piccola parentesi nella propria giornata…

2


L’Atmosfera

La grafica è molto curata, il mapping è molto buono anche per le poche mappe che ci vengono mostrate; in particolare sono da sottolineare gli effetti di luce, strutturati molto bene, che aumentano la sensazione di trovarsi veramente nella stanza, con un Corvo sui battenti della porta. I movimenti che i personaggi compiono nella poesia sono naturalmente riportati nel “Cortometraggio”, dando quindi una capacità “Dinamica” alla poesia.
Anche gli effetti sonori sono molto curati, e contribuiscono a dare al Corvo l’atmosfera che lo stesso Poe avrebbe voluto donare alla propria poesia. La colonna sonora è affidata ai MIDI standard di Rpg Maker, che riescono comunque a creare una piacevole sensazione.

3


Qualche “Malus”…

BloodRain ci ha mostrato come una poesia possa trasmettere le proprie sensazioni anche attraverso un programma generalmente Ludico come Rpg Maker; le uniche pecche che possiamo trovare sono un’eccessiva lentezza dei messaggi che a volte può essere fastidiosa, ma una velocità maggiore certamente compremetterebbe l’atmosfera; l’ultima cosa da sottolineare sono i pochi movimenti che i protagonisti ci offrono vedendoci costretti, allafine, a leggere soltanto.

Concludendo:
Nonostante alcuni piccoli errori, Il Corvo si rivela un progetto molto innovativo, che può essere preso come esempio per portare sullo schermo del PC anche altre storie, magari meno drammatiche e con temi più “leggeri”, che diano maggiore vivacità alla narrazione.
In generale, comunque, conviene perdere un quarto d’ora della propria vita ad assistere a questo progettino; non ve ne pentirete…

Ma ecco qua i voti:
Grafica: 7,5
Sonoro: 6,5
Gameplay: N/D
Trama: 7
(Considerando soprattutto i Dialoghi e il riadattamento, in quanto la trama è di Poe, non di BloodRain…)
Totale: 7