nov 13

…perchè proviene da jrpg per SNES semi-sconosciuti.
Con questo post vogliamo mostrarvi alcuni rpg giapponesi che non sono mai stati tradotti in inglese (neanche amatorialmente), e perciò non sono (quasi) mai stati sfruttati per rippare qualche elemento grafico per i nostri giochi creati con Rpg Maker.

Per ogni gioco, mi limiterò a dare il titolo, un paio di screen e al limite qualche informazione generale. Nel caso vi interessasse procurarvi la rom, poi basterà cercare il titolo su google (se ad esempio vi interessa la rom del gioco “Legend of Blabla” cercate su google “Legend of Blabla rom snes”).

Iniziamo!

Akazukin Cha Cha

Akazukin Cha Cha è un RPG classico (battaglie in stile Final Fantasy), attualmente in fase di traduzione (il team “Otaku GT Translations” è più o meno al 50%).

Continua a leggere »

ott 4

Proprio in questi giorni, leggendo un articolo sui MMORPG, ho riscontrato un problema abbastanza ostico per questo genere di giochi: nulla cambia mai.
Troppi giocatori, troppi server, spazi troppo vasti… come posso far crollare un’intera città quando milioni di persone ci stanno dormendo dentro?

Tranquilli, non avete sbagliato sito: state leggendo il quarto ed ultimo articolo sull’atmosfera negli RPG. Ed ho voluto iniziare con un’introduzione particolare proprio per dire quello che in un RPG non MMORPG, cioè ciò che ci riguarda molto da vicino, deve essere evitato.


Chissà quale rivelazione hanno appena avuto
i protagonisti di Final Fantasy 6…

In un RPG, tra battaglie, draghi sputafuoco, pericolosi demoni e dungeon interminabili, qualcosa necessariamente deve cambiare. E spesso non lo fa silenziosamente, ma molto, troppo, vistosamente. E’ dell’atmosfera di queste scene epiche, del cambiamento totale, che vogliamo parlare questa volta.

Continua a leggere »

mag 27

Nuova rubrica a partire da questo mese: consiste semplicemente nel mostrarvi una serie di immagini, video e altro materiale dal making amatoriale italiano ed estero, sperando che possa essere d’ispirazione a qualcuno o comunque invogliare ad aprire rpg maker… buona visione!

Screen da RPGREVOLUTION


Autore: Ninjuit

Continua a leggere »

mar 10

Ricominciamo!
Nello scorso articolo abbiamo analizzato molti aspetti che possono conferire una buona amosfera ad un videogioco; in questo articolo l’analisi continuerà, ma ci sposteremo dal generale al particolare; quindi sarà dato per scontato che abbiate seguito i consigli dell’altro articolo, i consigli grafici e sonori, per iniziare a creare l’atmosfera di scene e situazioni particolari presenti nel vostro gioco.


Un esempio di BS da Shadow Battle, di Havana24

Art Attack!
Letteralmente “Attacco d’Arte”, come un celebre programma televisivo, ma riponete la colla vinilica: ci occupiamo infatti di Battle System.
Sicuramente una delle cose più difficili in cui creare atmosfera e coinvolgimento, e paradossalmente una cosa presente nell’80% dei giochi creati con Rpg Maker: che RPG sarebbe senza battaglie?

Continua a leggere »

mar 1

Titolo: Castle
Autore: Aeliath
Tool utilizzato: Rpg Maker 2000
Anno di uscita: 2002

DOWNLOAD


Schermata del titolo

Urla dalle pareti, sangue e parti di persone squartate, uomini e donne che appaiono per riscomparire subito dopo sono solo alcune delle scene che caratterizzano quello che può essere definito un “Evergreen” del Making Italiano: Castle.
Ambientato completamente in un antico castello utilizzato come prigione, il giocatore si troverà davanti battaglie contro i mostri più impensabili ed enigmi apparentemente irrisolvibili. Il tutto contornato da un mapping avvincente, effetti sonori e musiche di sottofondo coinvolgenti e una storia affascinante.

Continua a leggere »

set 1

L’Atmosfera

Se credete stia per parlare di leggi fisiche inerenti l’involucro gassoso che rinvolge un astro, vi sbagliate di grosso, e nientemeno avete sbagliato sito. Infatti si parlerà in questo articolo dell’Atmosfera inerente i videogiochi, nonché i loro diretti parenti, i Film.

1

Che cos’è?

L’Atmosfera può essere definita come la capacità di un’opera di coinvolgere il giocatore, facendogli provare le stesse sensazioni del personaggio che si trova all’interno dell’opera. E nell’Arte sono molte le cose che riescono a creare un’atmosfera: può essere un libro, una musica, un quadro, un film e, ovviamente, ciò a ciu siamo maggiormente interessati, un videogioco.
L’atmosfera è naturalmente creata con qualcosa che possiamo percepire, e sono proprio i nostri 5 sensi che ci permettono di percepirla. Notoriamente i videogiochi non si rivolgono né al Gusto né all’Olfatto, e poco al Tatto (solo la Playstation con la vibrazione del pad e il Nintendo Wii); la maggior parte delle nostre risorse al fine di creare atmosfera sono quelle visive e quelle uditive.

2

Continua a leggere »

set 1

Questo articolo è un po’ particolare. Alcuni giorni fa uno dei nostri utenti, Shuucha, ha aperto un interessante topic, dal titolo: “Demo, Episodi e Giochi Completi, un problema che i miei neuroni non sanno risolvere… ^^”.
In questo topic sono uscite, tra le varie risposte, una serie di piccole perle di saggezza, che ho pensato di riunire in una specie di “blob” di rpg2s. Sono frasi tratte dai vari post del suddetto topic, alcune le ho ignorate, altre le ho prese per intero.
Ecco qua quello che è venuto fuori: buona lettura. Spero che ne possiate ricavare qualcosa.

Continua a leggere »

giu 1

Nel numero scorso ci siamo occupati di uno dei Miti dei Makeratori, gli MMORPG. Adesso andremo a parlare invece di un altro tema che sta molto a cuore a coloro che si dilettano col creare RPG ma si divertono molto con giochi del calibro di Gothic ed Oblivion: creare un RPG in 3D.

Continua a leggere »

mag 1

Quante volte un Makeratore ha pensato di creare un MMORPG? Che bello, tante persone che girano in un mondo che io stesso ho creato, nel quale ho ambientato un mio precedente progetto… Allora il Makeratore inizia a cercare freneticamente su Google e sui forum come Rpg2s se esista una remota possibilità che la sua idea possa, in futuro, diventare realtà.
Poi però si scopre che le cose non sono facili come sembrava all’inizio, anche perché alcuni scripter molto in gamba hanno provato a creare dei progetti del genere con risultati non proprio soddisfacenti.

Continua a leggere »

mag 1

In questo nuovo e sofferente periodo che sta attraversando il Making italiano, il ritorno di uno dei più importanti personaggi delle vecchia “scena” è stato per tutti un enorme e grata sorpresa.

Molti forse non conoscono VAL in quanto era sparito molto tempo addietro, prima che venisse creata questa nuova community, Rpg2s. Penso che ciò che renda questo utente così importante e di spicco è sicuramente la sua genialità nel risolvere problemi difficili con delle soluzioni a volte davvero semplici a cui nessuno avrebbe mai pensato.

A sostegno di queste tesi, vorrei citare il “falso” BS laterale che egli adottò prima di tutti nella seconda versione del suo gioco più famoso: “Dragon Hunters”. Questo metodo era molto semplice: veniva inserito nell’immagine di un backdrop anche quella del personaggio che poi, sfruttando l’animazione dell’attacco, veniva coperta. Una cosa davvero semplice, quasi stupida, ma a cui, in quel periodo in cui ancora non si vedevano BS personalizzati, nessuno aveva mai pensato.

Continua a leggere »

Post più recenti »