set 1

Seymour_Omega> Ok… uhm… fate passare il signor ingegnere! Avanti su! Ossequi signor ingegnere… ^__^
Testament> XD su su alzate pure la testa

Seymour_Omega> Ok, prima di cominciare presentati ai nostri ascoltatori, facci sapere chi sei ed i tuoi progetti che stai portando avanti.
Testament> Eh, se ne potrebbe parlare parecchio, vedrò di essere conciso. Ho 30 anni, di Firenze, sono un esponente della guardia medio-vecchia, nel senso che ho cominciato nel 2002 con RpgRulez prima e Dream Maker poi. Però non sono una persona da chat, quindi non è che abbia mai stretto chissà quali legami, inoltre non rippavo dal SNES, ho cominciato direttamente con la grafica da zero. I miei studi informatici mi hanno aiutato a cominciare in quarta con RPGMaker2000, infatti conoscendo già i concetti di variabili, logica booleana e cicli di istruzioni per me è stato abbastanza facile entrare nei meccanismi del tool. Mi ritengo un buon maker e un discreto grafico, anche se alla fine le testimonianze che ho lasciato non sono molte. Al mio attivo ho solo una demo, “Le bizzarre avventure di Jojo” col quale mi piazzai veramente bene al Dream Maker contest. Poi mi sono impelagato col mio compare Koji in uno di quei progetti interminabili e da zero, Godannar che ancora oggi cerchiamo di portare avanti. Nel frattempo ho cominciato da qualche mese un progetto tutto mio, ma è ancora presto per parlarne, anche se i primi teaser li sto mettendo, se mai gliene fregassea qualcuno, negli screen contest mensili :3 .

Continua a leggere »

set 1

L’Atmosfera

Se credete stia per parlare di leggi fisiche inerenti l’involucro gassoso che rinvolge un astro, vi sbagliate di grosso, e nientemeno avete sbagliato sito. Infatti si parlerà in questo articolo dell’Atmosfera inerente i videogiochi, nonché i loro diretti parenti, i Film.

1

Che cos’è?

L’Atmosfera può essere definita come la capacità di un’opera di coinvolgere il giocatore, facendogli provare le stesse sensazioni del personaggio che si trova all’interno dell’opera. E nell’Arte sono molte le cose che riescono a creare un’atmosfera: può essere un libro, una musica, un quadro, un film e, ovviamente, ciò a ciu siamo maggiormente interessati, un videogioco.
L’atmosfera è naturalmente creata con qualcosa che possiamo percepire, e sono proprio i nostri 5 sensi che ci permettono di percepirla. Notoriamente i videogiochi non si rivolgono né al Gusto né all’Olfatto, e poco al Tatto (solo la Playstation con la vibrazione del pad e il Nintendo Wii); la maggior parte delle nostre risorse al fine di creare atmosfera sono quelle visive e quelle uditive.

2

Continua a leggere »

set 1

Ed ecco la seconda delle nostre interviste, stavolta ci siamo occupati dei Pixel Artist. I migliori, a vostro avviso, sono stati, in ordine alfabetico, Baldossj2 (B), Lusianl (L) e Pinnawarner (P)! Andiamo a conoscerli meglio…

1-Quanti anni hai?
B: Ne faccio 22 XD

L: Ne farò 23 a novembre..

P: 22

2-Che voto ti daresti come Pixel Artist?
B: 8 dai perché sono buono
L: 7, ne ho di strada da fare ancora..
P: Sinceramente un 7/10

3-Da quanto tempo sei nel mondo del Making?
B: Saranno 7-8 anni XD
L: Partecipazione attiva da febbraio di quest’anno, spettatore non attivo dal 2002..(Vedevo i forum e i giochi ma non mi iscrivevo..)
P: Dal 2002 quindi sono già 6 anni ormai.

Continua a leggere »

set 1

Ecco a voi la prima delle molte interviste che saranno fatte a coloro che sono sul podio di tutte (o quasi) le categorie degli R2S Awards.
Questa volta abbiamo intervistato i Grafici, per la precisione, in ordine alfabetico, Baldossj2 (B), Flame (F) e Havana24 (H). Buon divertimento!

1-Quanti anni hai?
B: Ne faccio 22

F: 22

H: Venti.

2-Da quanto tempo Makeri?
B: Saranno 7-8 anni

F: 6 anni circa

H: Ormai credo siano passati 5/6 anni… che vecchiume.

3-C’è qualche progetto italiano o straniero di cui ammiri la grafica?
B: Ce ne sono molti ad esempio Taut

F: Final Fantasy Tactics 0 / non ne ho giocati altri XD

H: Personalmente ho amato Sunset over Imdahl: Gioco splendido che vanta dei panorami, disegnati e colorati divinamente, a rimpiazzare la piattezza dei soliti chipset.
Poi ovviamente viene il pluriosannato Aëdemphia che sfrutta componenti grafiche originali mai viste prima in un gioco fatto con rpgmaker. A mio parere finirà per essere messo in vendita: sicuramente non sfigurerebbe davanti al panorama commerciale.
Per quanto riguarda l’ambito italiano sicuramente citerei gli innovativi Remothered, Tales of Caledon e il lavoro del Rhaxen team… a dimostrare che se vogliamo anche noi italiani, nel nostro piccolo, possiamo superare i ‘mostri sacri’ delle altre communità straniere!

Continua a leggere »

set 1

“o________________________O”
Ecco… questa è solitamente la prima reazione di chi, dopo aver comprato una copia originale di Boktai, ha apreto la confezione e si è trovato davanti a quello che, più che una cartuccia per gba, è un bizzarro coso più o meno somigliante ad un gioco per gameboy color, dalla forma rotondeggiante e bizzarra…
Il perchè è presto detto: la parte rotondosa che sporge dal gba contiene un piccolo sensore solare, in grado di catturare la luce del sole e riversarla nel mondo di gioco.
No, non scherzo. C’è un sensore solare, per quanto fantascientifica possa sembrare la cosa. E andrà sfruttato appieno, in quanto il vostro nemico dimora nelle Tenebre più fitte, e solo la calda luce del giorno può sperare di sconfiggerlo.

1

Continua a leggere »

set 1

Nome gioco:The Raven
Autore: Bloodrain
Tool: Rpg Maker XP
Anno d’uscita: 2008

RPG Maker. A discapito del nome, con questo programma molti makeratori sono usciti fuori dal canonico “RPG stile Final Fantasy”, creando progetti alquanto strani che sfidano soltanto i limiti della fantasia umana. E dopo giochi d’azione, platform, avventure grafiche, giochi di sport e novelle interattive eccoci qui ad ammirare qualcosa di assolutamente nuovo: un Film in Rpg Maker.
Più che Film possiamo chiamarlo Cortometraggio, ma è davvero sorprendente l’atmosfera che l’autore, Bloodrain, è riuscito a creare…

1

Continua a leggere »

set 1

Nome gioco: Warland, Tales of The last Kingdoms
Autore: SirFranc
Tool: Rpg Maker XP
Anno d’uscita: 2008

ATTENZIONE!

Prima che vi accingiate alla lettura dell’articolo, devo segnalare un errore che ho commesso. La recensione sottostante si riferisce alla versione 1.4 della Demo di Warland, mentre la versione più recente disponibile è la 1.5. Scusandomi per l’errore,vi chiedo di attendere il prossimo numero del Magazine dove sarà pubblicata la Recensione della versione 1.5 di Warland, Tales of the Last Kingdoms.

I progetti in stile Medievale sono sempre un punto saldo tra i giochi creati con Rpg Maker, e Warland è uno di questi, dobbiamo dire uno dei meglio riusciti. Il gioco è fatto con Rpg Maker XP, la grafica e le musiche sono in stile RTP, ma non per questo dobbiamo avere pregiudizi su questo gioco. Andiamo infatti a scoprirlo…

1

Continua a leggere »

set 1

Nome gioco: La Leggenda di Raldon
Autore: Raldon
Tool: Rpg Maker 2000
Anno d’uscita: 2008

La Leggenda di Raldon è un gioco di ruolo classico creato da Raldon, utente e collaboratore con la rivista di Rpg2s.

Istallazione

Raldon ha compresso tutta l’istallazione in un unico file WIZARD, così da semplificare la procedura. Le RTP sono incluse, pertanto non c’è bisogno di aver RpG Maker 2000 sul proprio computer.

Il file non è troppo grosso, e anche i giocatori senza la banda larga dovrebbero riuscire a scaricarlo in tempi relativamente brevi.

1

Continua a leggere »

set 1

Nome gioco: Undeniably Sexy: A Thief’s Tale
Autore: Chad Sexington
Tool: Rpg Maker XP
Anno d’uscita: 2008

I MMORPG, si sa, alla lunga possono creare dipendenza.
Ma cosa succede quando un drogato di gdr online prova a creare un gioco tutto suo?

Benvenuti a… Sosaria?!

La risposta alla domanda di prima è contenuta in questo interessante progetto, dichiaratamente ispirato a Ultima Online. Chi ha provato almeno una volta questo popolare MMORPG, infatti, si sentirà subito a casa: stessa grafica, stessa musica, stesse ambientazioni, e maghi che urlano “KAL VAS FLAM!” per tirare palle di fuoco.
Il gameplay oltretutto scopiazza dichiaratamente molte caratteristiche da UO, tutte ben implementate, anche spesso utilizzare le varie skills rivela un po’ macchinoso, dato che gran parte delle varie opzioni è realizzata tramite tanti messaggi e mostra scelta.
Il programmatore, evidentemente a digiuno di scripting, si è arrangiato come meglio poteva, ma occorre comunque ammettere che, nonostante i vari menù siano molto spartani, tutto funziona bene dopo averci fatto l’abitudine. Sarà dunque possibile avvelenare armi, rubare alla gente, scrivere pergamene, tosare le pecore, divenire minatori, forgiare armi, pescare, filare la stoffa… tutte attività marginali, ma essenziali se vorrete scoprire ogni segreto del gioco.

1

2

Continua a leggere »

set 1

Questo articolo è un po’ particolare. Alcuni giorni fa uno dei nostri utenti, Shuucha, ha aperto un interessante topic, dal titolo: “Demo, Episodi e Giochi Completi, un problema che i miei neuroni non sanno risolvere… ^^”.
In questo topic sono uscite, tra le varie risposte, una serie di piccole perle di saggezza, che ho pensato di riunire in una specie di “blob” di rpg2s. Sono frasi tratte dai vari post del suddetto topic, alcune le ho ignorate, altre le ho prese per intero.
Ecco qua quello che è venuto fuori: buona lettura. Spero che ne possiate ricavare qualcosa.

Continua a leggere »